lunedì 22 luglio 2013

Consigli base sull'arredamento del salotto

 

Il salotto o soggiorno, sede del relax e dello svago, luogo dove si fanno accomodare gli amici per una chiacchierata , dove guardare la tv o dedicarsi alla lettura di un buon libro.

Nell'arredamento di un salotto non possono mancare le sedute. Protagonista di ogni living room è il divano talvolta anche accompagnato da poltrona o da una chaise longue, per i più sofisticati. Abbiamo già parlato di come scegliere il divano giusto in questo articolo. La parola d’ordine è dunque “Comfort”!

Altro protagonista è il tavolino: avete mai visto un salotto con delle sedute senza tavolini nei dintorni? L’uno necessita dell’altro! Dalla fine dell’ottocento il divano è stato sempre affiancato da un piano d’appoggio.

La tv, oggi è la maggiore fonte di svago, neanche lei  può mancare nella nostra “stanza del relax” , e a meno che non si scelga un televisore a parete, necessita anche di un mobile da tv che potrebbe anche essere un sistema componibile a parete in grado di contenere anche dei libri o complementi d’arredo di vario genere.

Le lampade, i tappetti, le tende, i quadri e le librerie sono altri elementi che bisogna scegliere con cura al fine di arredare al meglio il proprio salotto e il proprio spazio rilassante.  Dunque non bisogna esagerare perché il risultato sarebbe soltanto una stanza troppo piena che non favorirebbe il riposo.


 Bisogna sapere utilizzare al meglio gli spazi a disposizione riuscendo a lasciare maggiormente libero lo spazio centrale della stanza e utilizzando più che si può le pareti e gli angoli. In questo modo la stanza sembrerà molto più grande di quanto non lo sia.

Anche i colori degli arredi e delle pareti sono fondamentali: quelli chiari sono l’ideale per una salotto dove rilassarsi e contribuiscono ad allargare visivamente lo spazio mentre i colori forti e scuri tendono a far risultare un ambiente più ristretto e a disturbare maggiormente l’occhio.  



Per concludere dunque bisogna fare attenzione alla collocazione dei complementi d’arredo e alla scelta dei colori riuscendo ad ottenere una stanza ampia anche solo visivamente e che contenga tutto il necessario per il proprio relax.



venerdì 12 luglio 2013

Non perdere l’occasione di avere un divano Santambrogio al 50% del prezzo!

Santambrogio divani partecipa al bonus mobili 2013: ristrutturando la prima casa entro il 31 dicembre del 2013 potrai usufruire oltre alla detrazione del 50% dalla spesa totale dei lavori , anche della detrazione del 50% perl’acquisto dei nuovi arredi per l’immobile ristrutturato per  un importo massimo di spesa di 10,000 euro .

Il Bonus Mobili 2013  prevede che la detrazione del 50% della spesa sostenuta per l’acquisto degli arredi  da portare in detrazione venga ripartita in 10 rate annuali.

Condizione necessaria per  usufruire della detrazione è il pagamento tramite il bonifico bancario speciale per detrazioni fiscali, oppure tramite finanziamento.

Potranno beneficiare del Bonus Mobili tutti coloro che hanno iniziato i lavori di ristrutturazione dal 26 giugno del 2012 ed entro il 31 dicembre del 2013








lunedì 8 luglio 2013

Come scegliere il divano giusto?

L’acquisto del divano per la propria casa rappresenta da sempre un avvenimento importante.
Il divano infatti simboleggia il punto di ritrovo per la famiglia e per gli amici, un punto di riferimento quando ci si vuole rilassare, dormire, leggere un buon libro o guardare il nostro programma preferito alla tv.

Il divano è spesso il punto di ritrovo della casa, 
un luogo in cui rilassarsi e vivere i momenti liberi della giornata.
Quando scegliamo il divano per il nostro salotto dovremmo non solo basarci sulla forma avvenente ma anche sulla comodità.
Caratteristica principale è dunque il comfort:
se si vanno a considerare le caratteristiche tecniche proprie del divano scelto questo deve dare il massimo sostegno al corpo, l’ergonomia è fondamentale.


E' importante prima di effettuare l’acquisto, porsi delle semplici domande che serviranno a chiarire i nostri eventuali dubbi:


-Quale stile si preferisce?
-Quanto spazio si ha a disposizione?
-In che stanza e contesto d'uso andrà ad inserirsi?
-Ci sono bambini?
-Magari anche degli animali?
-Che funzione avrà all'interno della casa?


Le risposte a queste domande serviranno a scegliere il rivestimento più adatto al nostro nuovo divano, a capire se si vorrà una seduta più morbida o più rigida, se vorremmo un divano in stile o un divano moderno...

lunedì 1 luglio 2013

I divani classici: tra passato e presente.

I divani classici Santambrogio Salotti vogliono rappresentare quasi un'esperienza evocativa di quegli antichi valori del vivere quotidiano nel proprio salotto.


Il salotto dei nostri avi era una stanza un po' buia, caratterizzata da tendaggi quasi ridondanti:
era anche molto accogliente, poichè doveva esserlo dato che era il luogo di accoglienza e di rappresentanza per eccellenza; rappresentava un modo di essere quasi ad ostentare il meglio del "lusso" posseduto, difficilmente riuscivi a trovare un angolo libero sulle pareti tempestate di quadri o sull'arredamento, arricchito di soprammobili un po' ovunque.


Ogni divano classico di Santambrogio Salotti, completamente artigianale e prodotto nella nostra fabbrica di Seveso, è il risultato della massima cura nel dettaglio e della durevolezza visibile attraverso la qualità dei materiali.


E' possibile rivestire i nostri divani classici in pelle, ecopelle o tessuto, a scelta tra moltissime varianti:
il tutto viene accostato grazie ad un sapiente equilibrio di contrasti e accostamenti cromatici, affinchè essi si distinguano per l'effetto rassicurante e per lo stile del passato che rappresenta ancora il presente...rivisitato da Santambrogio Salotti!