lunedì 5 agosto 2013

Ridurre gli sprechi DIY

Ridurre gli sprechi in casa non serve soltanto per risparmiare ma anche per condurre uno stile di vita più ecologico riducendo le emissioni di CO2.
Non Bisogna acquistare necessariamente dei pannelli solari o modificare gli impianti elettrici della casa, basta seguire qualche semplice consiglio che costa soltanto un po’ di attenzione in più:

-Sostituire le vecchie lampadine con quelle moderne a risparmio energetico e come ricordano sempre madri e mogli, spegnere sempre le luci delle stanze di cui non si ha bisogno. Si risparmieranno così 70 Kg di CO2 oltre a risparmiare almeno 60 euro l’anno di bolletta. Sostituire anche (se possibile) tutti i vecchi apparecchi elettronici con quelli di nuova generazione adatti al risparmio energetico come ad esempio la caldaia che consumano il 10% in meno.


-Televisore e Pc in particolare non vengono mai spenti del tutto ma rimangono in stand by questo consuma parecchia energia e per risolvere il problema basta munirsi di una semplice ciabatta con interruttore o semplicemente ricordarsi di staccare la spina!


-Dal luglio 2010 è stata attivata la Bioraria, il sistema grazie al quale la luce costa di più di giorno (dalle 8 alle 19) rispetto alla notte, dunque è preferibile fare la lavatrice o la lavastoviglie, ad esempio, dopo le 19.

-Quando si tengono accesi termosifoni o condizionatori d’aria bisogna ricordarsi sempre di chiudere le finestre e se possibile anche le porte delle stanze.



Nessun commento:

Posta un commento