venerdì 17 luglio 2015

Pelle pieno fiore, quale scegliere?

Spesso si parla di pelle pieno fiore ma in realtà di cosa si tratta?

State attenti perchè spesso alcuni "furbi" cercheranno di ingannarvi con la definizione "primo fiore" e quando la sentite aguzzate subito le orecchie perchè c'è qualcosa che non va e forse stanno cercando di fare il gioco delle tre carte.
PRIMO FIORE è una definizione che tecnicamente non esiste ma è solo il tentativo di emulare la definizione (veritiera e riconosciuta a livello internazionale) di PIENO FIORE.

Eccovi alcuni esempi di pelle pieno fiore:


Sono tutte pelli bovine pieno fiore di qualità selezionata


La "grana" di una pelle pieno fiore non è mai omogenea perchè a seconda della parte delle pelle che si sta lavorando la pelle DEVE essere più o meno rugosa; proprio come la nostra pelle che non è uguale su tutto il corpo ma ad esempio sulla schiena è più robusta e diversa da quella della pancia e delle altre parti, ecco per le pelli animali il concetto è identico: la pelle della "groppa" (centro schiena) dell'animale è diversa da quella della pancia che risulterà più liscia e più morbida.

Un "primo fiore" potrebbe essere tutto o niente: potrebbe essere una crosta stampata (che spesso i venditori definiscono martellata) come potrebbe essere un "sotto epidermide" conciato e tinto..... insomma non si sa mai cosa possa essere di preciso.

Come si riconosce una pelle pieno fiore da una "falsa" ? 

Non è difficile riconoscere una pelle pieno fiore da una falsa e questa cosa spesso non la sanno nemmeno tanti venditori di divani: una pelle è un pieno fiore solo se si vedono i pori delle pelle 
proprio così, il pieno fiore essendo lo strato della pelle più esterno e quindi quello coperto dal pelo dell'animale è anche quello strato che ha i pori (proprio come la nostra pelle) mentre gli strati inferiori (croste e rigenerati) non avranno mai i pori di conseguenza se vedete i pori state tranquilli che state acquistando un prodotto valido mentre se i pori non si vedono diffidate nel modo più assoluto perchè vi stanno dando un pellame di bassissima qualità


Solo un certificato di garanzia accompagnato al divano o letto che avete acquistato con dicitura: "pelle articolo ........  pieno fiore di prima scelta" potrà essere a vostra tutela nel caso in futuro abbiate dei problemi; qualsiasi altra dicitura sarà a vostro discapito in quanto non è specificato in modo chiaro di che pelle si tratti.

Avete dei dubbi in merito? Passate a trovarci e il nostro responsabile del controllo della qualità dei pellami sarà lieto poter chiarire ogni vostro dubbio.

Nessun commento:

Posta un commento